Il magnete multi-polare di potenza superiore di Adams

Numero Nexus #1
Pagine 23-24
Data di uscita agosto-settembre
Anno 1995
Autore Robert Adams


Ho teorizzato per molti anni l'esistenza di quattro poli interagenti in ogni magnete.
Ci sono pochi dubbi che due poli dominano, da ciò che viene osservato, e insegnato, nei testi classici. Comunque, sin dalla mia idea di costruire magneti fino a formare quattro poli (e così facendo, quadruplicando l'energia) sicuramente è stata fatta un pò di luce sulla teoria dell'esistenza di questi quattro poli. Bruce Cathie ed io procederemo ad ulteriori ricerche, quando il tempo lo permetterà.
Un magnete rettangolare o cubico, quando realizzato sulla base della tecnologia Adams, diventa una unità consistente in quattro poli gemelli, poiché ogni faccia contiene un polo nord e un polo sud, separati da un vortice zero nel centro di ognuno dei quattro poli gemelli, e tutti manifestano energie similari.
Ironicamente, ma non inaspettatamente, questo super magnete a poli gemelli è una aggiunta molto preziosa all'ulteriore avanzamento della tecnologia relativa al Motore Adams. L'energia verificata sugli spigoli di ognuna delle quattro facce è molto alta: 25 per cento dell'energia totale della faccia intera. Gli attuali magneti da laboratorio misurano approssimativamente tre quarti di pollice cubico. Lo spigolo di ogni faccia tiene sospeso un pezzo di ferro o di metallo pesante cinque chilogrammi; quando al metallo aderisce l'intera faccia del magnete, occorre una forza superiore ai venti chilogrammi per rimuoverlo. Durante la mia presentazione alla Conferenza di NEXUS, resi noto che questo mese sarebbero stati effettuati dei test, per determinare lo sforzo necessario a rimuovere il magnete.
Il magnete a dimensione cubica è stato attaccato ad una lastra di acciaio, posta su una trave del soffitto, e tramite una catena vi è stato appeso un blocco di 15 chilogrammi; poi è stato aggiunto un blocco di 4,7 chilogrammi, grazie ad un cavo in nylon; poi altri duecento grammi, e poi un quarto peso di altri duecento grammi. Visto che il magnete teneva duro, sono stati aggiunti altri cento grammi, ed ecco che... bam! è caduto tutto per terra, ma il magnete è rimasto ancora attaccato alla trave.
Un magnete, delle dimensioni approssimative di tre quarti di pollice cubo, pesante solo 60 grammi; capace di tenere un peso di oltre 20 chilogrammi a mezz'aria, 333,333 volte il proprio peso? avrà infine tutto questo un qualche effetto sulle menti chiuse ed ignoranti della scienza convenzionale?
Ora deve sicuramente essere chiaro che l'energia spazio/gravitazionale, tramite le forze elettromagnetiche dei magneti permanenti, non è impossibile né difficile da sfruttare.
Le energie spazio/gravitazionali sono pulite, inesauribili e praticamente gratuite.
La tecnologia Adams lo ha dimostrato, e non lascia terreno a dispute.
Le sacrosante teorie della relatività di Einstein, e le leggi della termodinamica, sono le più straordinarie e inesplicabili aberrazioni mai registrate nella storia della scienza.
Questi falsi e draconiani insegnamenti sono stati strumentalizzati, nell'impedire il progresso della scienza verso fonti di energia pulita e gratuita.