Per modificare questa pagina devi aver effettuato il login.
Accedi oppure Registrati



L'attentato di Oklahoma - Quello che i media si sono dimenticati di raccontarvi

Numero Nexus #1
Pagina 14
Data di uscita agosto-settembre
Anno 1995


Il 19 Aprile 1995, alle 9:02:13 antimeridiane, una massiccia esplosione ha distrutto gran parte del Palazzo Federale Alfred P. Murrah in Oklahoma, Stati Uniti.
Il palazzo ospitava uffici dei BAFT, dei Servizi Segreti, dell'antidroga, del Dipartimento per l'Edilizia e lo Sviluppo Urbano, dell'Aviazione Militare, dell'Esercito, di reclutamento per la Marina Militare, del Dipartimento della Difesa, ed altri. Sinora sono state arrestate tre persone: Timothy McVeigh, Terry Nichols e James Nichols. Gli agenti federali hanno incominciato col dichiarare che il meccanismo esplosivo era una auto-bomba imbottita di 1'000 libbre di esplosivo. Poi era una auto con 1'400 libbre. In seguito si trattava di un camion con 4'000 libbre. Adesso è un furgone per traslochi con 5'000 libbre di esplosivo. Un ex-agente dell'FBI di 28 anni, Ted L. Gunderson, di Santa Monica, California, ha pubblicamente respinto le dichiarazioni del Dipartimento di Giustizia Americano, come un tentativo di insabbiamento, le quali affermano che l'esplosione è stata causata da una singola semplice bomba fertilizzante. Secondo Gunderson, la bomba era un congegno elettro-idrodinamico a combustibile gassoso (bomba barometrica), che non è possibile sia stata costruita da McVeigh. Sempre secondo Gunderson, occorrerebbe possedere cognizioni di ricerca e accessi di sicurezza disponibili solo ai più alti livelli militari. Egli afferma che una bomba fertilizzante avrebbe lasciato considerevoli nubi di acido nitrico nella zona, come pure tracce di nitrato d'ammonio incombusto.
Gli investigatori ufficiali hanno cercato specificamente queste sostanze, e non hanno trovato nulla. Gunderson dichiara che la bomba utilizzata era un sofisticato congegno A-neutronico, usato dall'esercito americano, e che lo specifico tipo di danno causato avrebbe potuto essere ottenuto solo con tale congegno. Ha indicato nella presenza di esplosivo PDTN un sicuro indizio di un congegno A-neutronico.