Nuove evidenze a supporto di catastrofici sconvolgimenti della Terra

Numero Nexus #1
Pagina 13
Data di uscita agosto-settembre
Anno 1995
Fonte Daily Nature, vol. 374, no. 6524, 20 Aprile 1995


I ricercatori che si occupano del mutamento del pianeta sono divisi in due fazioni: quelli che credono in improvvisi e catastrofici rivolgimenti lungo l'arco della storia della Terra, e quelli che propongono la teoria della gradualità, come la teoria dei continenti, l'erosione, ecc. I catastrofisti hanno per lungo tempo arguito che improvvisi capovolgimenti del campo magnetico terrestre siano accaduti al tempo dei grandi cataclismi, laddove i gradualisti hanno insistito che non ci sono assolutamente prove a favore di ciò: sino ad oggi.
In un articolo gran poco pubblicizzato, pubblicato su Nature, tre scienziati affermano che ci sono "nuove evidenze di cambiamenti straordinariamente rapidi del campo geomagnetico durante un capovolgimento". Secondo i tre geologi, "Risultati paleo-magnetici dai flussi di lava, registranti una inversione di polarità geomagnetica a Steens Mountain, in Oregon, suggeriscono l'avvenimento di brevi episodi di mutamenti nel campo, sorprendentemente rapidi, pari a sei gradi al giorno." Gli scienziati concludono:
"Ciò non porta 'a 'Supporre che inversioni geomagnetiche abbiano luogo più velocemente delle svariate migliaia di anni attualmente immaginate, ma piuttosto suggerisce che le transizioni di polarità potrebbero essere costellate da episodi di cambiamenti nel campo straordinariamente veloci."