Errori ospedalieri uccidono migliaia di persone ogni anno

Numero Nexus #2
Pagina 8
Data di uscita ottobre-novembre
Anno 1995
Fonte The Sydney Morning Herald, 2 Giugno 1995
New Scientist, 10 Giugno 1995


Un nuovo studio ha rivelato che ogni anno, 14.000 persone muoiono negli ospedali australiani a causa di errori preventivabili che vanno da diagnosi errate alla somministrazione di medicine sbagliate.
Non solo, ma tra i 25.000 ed i 30.000 pazienti rimangono in qualche misura con invalidità gravi o permanenti, come risultato di questi errori, secondo i ricercatori dell'Università di Adelaide e dell'Università di Newcastle.
Lo Studio Australiano sulle Cure Ospedaliere, che sarà rilasciato in Agosto, ha esaminato i referti medici di 14.179 pazienti in cura presso 28 ospedali pubblici e privati in NSW e Australia del sud, ed ha estrapolato dai dati il tributo in decessi dell'intero paese.
Con 2,83 milioni di ricoveri nel 1992, il 16% dei pazienti ha sofferto di eventi avversi, invalidità o morte causati dai lavoratori ospedalieri, non dalla loro infermità. Ciò fa degli ospedali il terzo più grosso killer in Australia, dopo infarto e cancro!