La ribellione dell'Oklahoma ha innescato l'attentato?

Numero Nexus #2
Pagina 10
Data di uscita ottobre-novembre
Anno 1995
Fonte Newsgroup alt.conspiracy, via Pegasus computer networks, Australia


Il 28 Marzo 1994, 1'Assemblea Legislativa dello Stato dell'Oklahoma passò una risoluzione che colpiva quello che veniva percepito come un programma di governo mondiale. Fu il primo e forse il solo Stato ad approvare tale legislazione.
Seguono alcuni estratti:
"Risoluzione No.1047:
"Una risoluzione in relazione alle forze militari degli Stati Uniti e alle Nazioni Unite; si presenta una petizione al Congresso affinché cessi determinate attività concernenti le Nazioni Unite; e ne indirizzi la distribuzione".
"Considerato che gli Stati Uniti sono una nazione sovrana e indipendente, e non un tributario delle Nazioni Unite; e
"Considerato che non c'è appoggio popolare per l'instaurazione di un "nuovo ordine mondiale" o di una sovranità mondiale di qualsiasi tipo, sia sotto le Nazioni Unite o sotto qualsivoglia organismo mondiale in qualsiasi forma di governo globale; e
"Considerato che un governo globale significherebbe la distruzione della nostra Costituzione e la corruzione dello spirito della Dichiarazione di Indipendenza, della nostra libertà, e del nostro sistema di vita.
"Ora, pertanto, sia deliberato dalla Camera dei Rappresentanti della seconda Sessione della 44ma legislatura dell'Oklahoma:
"Che al Congresso degli Stati Uniti sia con la presente rammentato di:

  1. Cessare l'appropriazione di fondi degli Stati Uniti per qualsiasi attività militare non approvata dal Congresso;
  2. Cessare ogni coinvolgimento in attività militari sotto l'autorità delle Nazioni Unite, o qualsiasi altro organismo mondiale;
  3. Cessare di prestare assistenza ad ogni attività o impegno sotto la giurisdizione delle Nazioni Unite, o qualsiasi altro organismo mondiale;
  4. Cessare ogni supporto per l'instaurazione di un "nuovo ordine mondiale" o qualsiasi altra forma di governo globale.

"Che al Congresso degli Stati Uniti è con la presente rammentato di astenersi dal prendere qualsiasi ulteriore iniziativa verso la fusione economica o politica degli Stati Uniti in un organismo mondiale o qualsiasi altra forma di governo mondiale".