Editoriale

Già, è di nuovo il momento dell'editoriale. Non è sorprendente che, sebbene non rimarremo mai a secco di articoli per NEXUS, mi ritrovo a grattarmi la testa per venirmene fuori con ancora un altro editoriale che faccia pensare a tutti voi quanto sono spiritoso, affascinante, intelligente e abile. Comunque, ora che sono nuovamente nel flusso della scrittura, ho alcune notizie.
Ho di recente compiuto un turbinoso viaggio presso i nostri uffici oltremare.
Una settimana dietro il computer del nostro ufficio statunitense, appena a sud di Chicago, un giorno in quello olandese (seguito da un po' di tempo speso a visitare Amsterdam), una settimana dietro il computer di quello britannico, appena fuori Londra, e alcuni giorni passati nelle località sacre e con i guru dei cerchi nei campi di grano della campagna inglese (vedere articolo a pagina 37).
Continuo a stupirmi di quanto la gente desideri NEXUS in tutti quei paesi ed in altri. Adesso abbiamo in pubblicazione un'edizione italiana, e stiamo negoziando con persone in Spagna, Francia e Germania per edizioni nelle loro rispettive lingue. In cima a tutto ciò, a partire dall'edizione di Dicembre 95-Gennaio 96, stamperemo più di 25.000 copie in Gran Bretagna; stiamo gia stampando 78.000 copie per il mercato canadese e statunitense, più 45.000 copie per quello australiano e neozelandese, e ancora non è abbastanza!
Ciò che è ancora più sorprendente, è che ogni volta che NEXUS viene attaccato attraverso i media, le nostre vendite vanno ancora piu su! Grazie!
Questa edizione è anche il numero dove informo i lettori che NEXUS magazine ha una bancarella presso le varie fiere sull'alternativo che si tengono a Brisbane, Sydney, Melbourne e Londra (per informazioni, contattare la redazione italiana). È per voi un'opportunità di trovare alcuni numeri arretrati, libri o videocassette a prezzi speciali, oltre a rinnovare i vostri abbonamenti per un altro anno
Devo anche scusarmi con quelle persone che stanno ancora aspettando che NEXUS OnLine! si reincarni nella sua appropriata condizione. Alcuni mesi fa abbiamo "fuso" un hard-drive e questo, combinato a due o tre "chiusure" della rivista, ci ha davvero lasciato indietro nella tabella di marcia: ma ci stiamo arrivando... Nel frattempo, usatelo tranquillamente come un BBS. Peri dettagli, vi rimando allo spazio pubblicitario (sull'edizione originale, ndt).
Passiamo ora ad alcuni degli articoli. Per prima cosa, desidero leggiate quello sul legame tra terremoti e test nucleari. C'è di più, in questo articolo, dell'ovvio collegamento che ognuno sospetta. È possibile che gli esperimenti con testate nucleari siano stati deliberatamente condotti per ridurre il numero di terremoti realmente grandi? II numero di questi "terremoti assassini' è enormemente calato dall'inizio della sperimentazione nucleare, quantunque il numero di terremoti più piccoli sia aumentato tanto in frequenza che in località. Viene anche discusso il legame tra i test nucleari e i cambiamenti nel campo magnetico terrestre.
Abbiamo inoltre il piacere di pubblicare, in questo numero, un aggiornamento sul gruppo di misteriose strutture piramidali in Cina.
Nel frattempo, Chiunque faccia uso di dolcificanti per sostituire lo zucchero, farebbe meglio a leggere l'articolo che inizia a pagina 27 di questa uscita. Lo so che i più attenti lettori di NEXUS non li usano comunque, ma potreste avere amici o parenti che potrebbero desiderare di conoscere cosa stiano davvero consumando. Niente di carino!
Infine, se l'articolo sulle radioonde AM che causano cancro al cervello non vi spinge fuori da quelle città infestate di fluoro, allora nulla potrà.
Oso dirlo, buona lettura!


Duncan