Per modificare questa pagina devi aver effettuato il login.
Accedi oppure Registrati


I composti a base di fluorina nei prodotti chimici e farmaceutici sono conosciuti per avere effetti collaterali mortali, eppure gli interessi costituiti nel grande business e nei governi persistono nell'avvelenare I'ambiente, come pure Ie nostre menti e i nostri corpi.


I dati riportati in questa pagina sono poco attendibili!
Per indicizzare questo articolo abbiamo utilizzato uno strumento OCR, soggetto per sua natura ad errori di interpretazione.
Per favore, controlla l'immagine scansionata oppure riporta una correzione
Fluorizzazione - Controllo mentale delle masse?


Clicca l'immagine per vedere la scansione in pdf
Scarica

Numero Nexus #3
Pagine 17-21
Data di uscita gennaio-febbraio
Anno 1996
Autore Ian E. Stephens
Fonte Estratto autorizzato dal suo libro
The Dickison Statemet: a mind-blogging thesis
ovvero
La Dichiarazione Dickinson: una Tesi Orribile

Indice


UN BARATTOLO DI VERMI MULTINAZIONALE

I legami tra la Colgate e il 'controllo della mente' è stato precedentemente menzionato. La reputazione della compagnia con il fluoro come ingrediente del dentifricio è una leggenda della propaganda, specialmente in Kenia, dove il divieto delle pubblicità televisive sui dentifrici al fuoro portò la Colgate a produrre straordinarie persuasioni pecuniarie per preservare lo status quo dei vantaggi per l'azienda.
Quando la corruzione ufficiale sulla fluorizzazione venne alla luce in Nuova Zelanda, uno 'studio scientifico' venne rapidamente eseguito per cercare di giustificare Ie pretese originarie governativo-industriali, ed aggiustare il danno fatto all'impero del fluoro. Riproduciamo i ringraziamenti che concludono lo studio, con l'enfasi aggiunta:

"RINGRAZIAMENTI"

"Siamo grati al Direttore e agli impiegati della Divisione di Salute Dentale, Dipartimento della Salute, per il supporto logistico e amministrativo nell'area di Auckland. In particolare desideriamo menzionare i Supervisori Assistenti Dentisti R. Patchett e K. Hyde, e l'assistente V. Clarke per l'eccellente organizzazione e l'aiuto nei contatti, negli esami, e nell'organizzazione del trasporto dei bambini ai centri d'analisi. Il signor Garth Stewart, autista di bus, ha contribuito ben al di sopra e al di là dei suoi normali incarichi. È particolarmente apprezzato il tremendo aiuto e la cooperazione dei dirigenti e degli impiegati di tutte le scuole.
Il supporto finanziario per questo studio e stato reso disponibile dalla Colgate Palmolive Company (Nuova Zelanda)".

Il nome Kellogg era stato precedentemente menzionato per i legami con le macchinazioni della I.G. Farben. Quanto segue è riprodotto dalla copertina di una recente pubblicazione dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che sostiene la fluorizzazione e i fluori, L'Utilizzo Appropriato dei Fluori per la Salute Umana (sottolineatura aggiunta): "Pubblicato con l'appoggio congiunto dell'International Dental Federation, la Fondazione W. K. Kellogg, e l'Organizzazione Mondiale della Sanità".
L'intrecciarsi, il sovrapporsi e l'incastrarsi di coincidenze tra quelle che furono aziende del gruppo I.G. Farben e il continuo degradamento della salute umana, della nostra ecologia e del nostro ambiente in cambio di un flusso di dollari per le multinazionali, è virtualmente senza fine. Come ad esempio la Nestlé, una volta accusata di vendere latte dalla formula nutritiva sterile per i bambini del terzo mondo, e più recentemente giudicata colpevole di commercializzare "Puro Succo di Mela" che era tutto fuorché "puro" e tanto meno simile alla mela.
La Nestlé è stata nominata da The Ecologist come una delle numerose multinazionali coinvolte nella distruzione dei "polmoni della terra", la foresta pluviale del Brasile.

C'ENTRA DAVVERO!

Nelle pagine che seguono il contenuto si sposterà leggermente da fatti logici e registrati storicamente a fatti indiscutibili, della biochimica e della letteratura medica.
Le informazioni di nomenclatura farmaceutica e biochimica coinvolgono il fluoro e il fluoruro, con o senza altri ingredienti, virtualmente in ogni fase del controllo della mente e del comportamento, che vanno da un modesto sedativo fino ad una incoscienza 'controllata' e la morte.
Gli 'effetti collaterali' di tutte le medicine hanno in comune la 'paradossale' caratteristica di avere un effetto, su alcuni individui, esattamente opposto a quello che era l'effetto intenzionale, convertendo, ad esempio, un tranquillante in un potente stimolante e di conseguenza il consumatore da 'micetto' a maniaco sbavante.
Pensate alle razioni per il personale in servizio che è addestrato a cacciare, mutilare e uccidere i suoi simili sotto l'influenza di questa o di altre forme chimiche di controllo del cervello, e considerate le possibili reazioni di questi 'addestrati' quando vengono scaricati nella corrente della società.
Forse che alcune delle attività terroristiche in tutto il mondo, incluse quelle avvenute recentemente in Australia e altrimenti inspiegabili, sono il bieco risultato di tali paradossi biochimici?

REFRIGERANTI E PROPELLENTI FLUORIZZATI
Il buco fluorizzato nella fascia di Ozono

Gli idrocarburi alogenati (talvolta chiamati fluorocarburi o, quando il nome dell'arma dev'essere cambiato per proteggere il colpevole, solo CFC) sono troppo numerosi da elencare, più di 150. Negli spray per l'asma, le avvertenze esistono sulla letteratura di tutti i prodotti (disponibile solo per il medico e non per il paziente): "L'uso eccessivo di questo inalatore o l'abuso di un qualsiasi propellente per aerosol può produrre effetti tossici suI cuore, e sono stati segnalati dei decessi". (Ricordate il termine "anticolinergico").
Un altro duro avvertimento dalla letteratura a circolazione ristretta, riporta: "Abuso. Su 110 decessi associati alla 'inalazione di solventi' tra il 1962 e il 1969, cinquantanove erano in relazione all'uso di propellenti aereosol al fluoro".
I fluoruri più frequentemente utilizzati sotto questa intestazione (tra parentesi il loro numero di identificazione) sono:

  1. Triclorofluorometano (11
  2. Diclorodifluorometano (12)
  3. Clorotrifluorometano (13)
  4. Tetrafluorometano (14)
  5. Diclorofluorometano (21)
  6. Clorodifluorometano (22)
  7. Tetraclorodifluorometano (112)
  8. Triclorofluoroetano (113)
  9. Diclorofluorotetraetano (114)
  10. Cloropentafluoroetano (115)
  11. Difluoroetano (152a)

Gli effetti collaterali da esposizione a questi fluoruri, variano dai 'più comuni' a quelli più 'rari' così come segue: tossicità cardiaca (o lesione al cuore), depressione respiratoria (o difficoltà di respirare), bradicardia (o pulsazioni lente), convulsioni (o effetti sul sistema nervoso centrale), aberrazione psicomotoria (o disfunzioni cerebrali), transitoria calma da sedativi (o effetti al cuore e al polmone), atassia (o problemi a cervello), irritazione del tratto respiratorio superiore, ampie variazioni nella pressione sanguigna, apnea (o danno da menomazione della: funzione polmonare), tachicardia (o ritmo cardiaco aumentato), costrizione ai bronchi (o asma), narcosi (o narcotizzazione del cervello), e morte.
Tutti gli "effetti collaterali" sopra descritti sono associati con entrambi i sintomi acuti e cronici di tossicità "anti-colinergica".
E ritroviamo ancora la parola "anti-colinergico".
Dato che un sufficiente ammontare di questi fluorocarburi (CFC) è impiegato (solo in forma 'aerosol') per mettere in pericolo l'atmosfera del pianeta e le condizioni climatiche, tramite il deterioramento dello strato di ozono, non sorprende che tale volume rappresenti un agente ambientale anti-colinergico (o anti-metabolico, bloccando i gangli) pericoloso per tutta l'umanità.
Gli scarti di certi processi industriali comportano una sostanziale quantità di fluoro gassoso. In particolare, il fluoruro di idrogeno, quando lavato dall'atmosfera dalla pioggia, forma una soluzione di acido idrofluorico (0.7p.p.m. nelle precipitazioni sul deserto del Mojave e 0.3 p.p.m nelle nevi della Siberia), così questi rifiuti anti-colinergici comportano un pericolo addizionale, contribuendo al buco fluorizzato nella fascia dell'ozono.
Occorre assumere che l'enorme impatto economico di questo ozono in decomposizione sulle industrie che lo hanno provocato è dovuto al fatto che le stesse, colpevoli di aver prodotto questi rifiuti, non appaiono nell'attuale ondata di preoccupazione scientifica internazionale, né nei documenti dei monitoraggi globali sull'atmosfera e il clima.
Come esempio di scarico industriale approvato dall'amministrazione, al primo stadio della fonderia di Portland (stato di Victoria, Australia) venne rilasciata una licenza per scaricare nell'ambiente 70 tonnellate all'anno di fluoruri in forme gassose e in particolato. È possibile che questa quantità sia stata ancora maggiore, dato che il monitoraggio degli scarichi non è finora stato messo a punto.
Nel breve periodo di 12 mesi dopo l'inizio delle operazioni di discarica, un numero non conosciuto, ma comunque dichiarato elevato, di lavoratori ai calderoni nella fonderia, acquisirono l'asma da calderone"- un facile eufemismo per definire i danni alla respirazione da anti-colinergici.

LE MEDICINE AL FLUORO
La nuova generazione dei fluorizzati

Nello sforzo di incrementare la bio-disponibilità dell'ingrediente o degli ingredienti nei rimedi, molti prodotti farmaceutici vengono alogenati. Vi sono ancora tanti prodotti clorurati e pochi brominati concepiti come rimedio per gli stati di malattia umani. Negli anni recenti, il catalogo dei farmaci al fluoro è raddoppiato e di nuovo raddoppiato, pertanto ogni elenco rappresentativo andrebbe oltre gli scopi di questo scritto.
La proclamata intenzione dei farmacisti nell'additivare di fluoruro un prodotto, è di potenziarne ulteriormente l'attività metabolica, e perciò Ie sue conclamate proprietà terapeutiche.
Ad esempio, l'acetato fludrocortisone ha un'azione glucocorticoide 15 volte più potente dell'idrocortisone (senza fluoruro) e gli effetti mineralcorticoidi più potenti di 100 volte.
Ma, potenziando l'effetto del rimedio, verranno anche aggravati gli effetti collaterali e l'industria 'terapeutica' guadagna quattrini da due parti: dal trattamento della malattia originale e, di conseguenza, dal dover poi porre rimedio agli effetti iatrogenici provocati dal trattamento iniziale.
Citazione dalla letteratura: "La debolezza muscolare è un effetto occasionale di molti corticosteroidi [ormoni]... più evidente con (1) fludrocortisone e (2) triamcinilone [entrambi ormoni fluorurati]. È stato suggerito come questo effetto sia più pronunciato quando un atomo di fluoro è presente nella nona posizione".
Un utile esempio è qui il dentifricio al fluoro che ha l'effetto a lungo termine non di aumentare la salute dei denti ma, tramite processi anti-metabolici cronici, di comprometterla gravemente.
Così ogni città Australiana con o senza le acque potabili trattate al fluoro, ha più che raddoppiato il numero dei dentisti registrati dall'avvento dei dentifrici, dei gel e degli sciacqui al fluoro.
O prendiamo l'esempio più estremo del piccolo Jason Burton, che ricevette le pastigliette di fluoro anticarie (fluoruro di sodio) non su prescrizione ma dai fin troppo premurosi genitori che erano totalmente ignoranti sui pericoli tossici del fluoruro.
Jason ingerì una dose letale di queste pastiglie e morì. Noi conosciamo il caso di Jason soltanto perché il medico ricostruì accuratamente e coscienziosamente le cause del decesso.
L'esistenza del certificato di morte è a tutt'oggi negata dagli scienziati australiani pro-fluoro, in risposta agli interrogativi di scienziati stranieri.
Dovrebbe essere chiaro da quanto successo in precedenza e da quanto segue, che Ie condizioni umane di malattia, che vanno dall'"asma da calderone", attraverso i vari pericolosi stadi di risposta anti-colinergica, all'estinzione, possono essere deliberatamente o accidentalmente indotti da un'interminabile lista di inquinanti al fluoro e composti fluorizzati, che include un ambiente fluorurato, un'atmosfera fluorurata e scorte d'acqua fluorurata.
Può essere difficile per 'l'uomo della strada' credere che una sostanza con così numerose 'applicazioni' industriali, commerciali e medicali possa derivare da o essere strutturata attorno ad un rifiuto tossico scientificamente riconosciuto. (Vedere riproduzione della lettera US-EPA su Nexus 2/27).
Queste tesi dovrebbero illustrare che i mondi della chimica, del farmaceutico, del commercio e della politica sono ben consapevoli del potenziale mortale di questo alogeno e intendono sfruttare questo potenziale onde perpetuare l'umano detrimento.

I TRANQUILLANTI FLUORIZZATI
Consenso, Letargia, Apatia, Stupidita da Fluoro

Vi sono due forme base di tranquillanti alogenati: minore e maggiore. I tranquillanti minori sono alogenati sia con cloro che con bromo. Quelli maggiori, sebbene di potenza variabile, sono quelli elencati numericamente qui sotto e sono tutti fluorurati. Sono tutti agenti anti-colinergici con effetti deliberati sui sistemi nervosi centrali assieme a depressioni cardiache e respiratorie. II numero dopo il trattino è quello dei prodotti brevettati in ogni classificazione, in aggiunta alla chimica base (in lettere maiuscole)

  1. 3 BENPERIDOL; Anquil, Frenactil, Glianimon
  2. 4 DROPERIDOL; Droleptan, Dridol, Inapsin, Inapsine
  3. 1 FLUANISONE: Sedalande
  4. 1 FLUBUPERONE HYDROCHLORIDE: Buronil
  5. 1 FLUNITRAZEPAM: Rohypnol
  6. 3 FLUOPROMAZINEH: Psyquil, Siquil, Vesprin
  7. 1 FLUOESONE: Bripidan
  8. 1 FLURBIPROFEN: Froben
  9. 0 FLOPENTHIXOL DECANOATE
  10. 3 FLOPENTHIXOL HYDROCHLORIDE: Depixol, Fluanxol, EmergH
  11. 0 FLUPHENAZINE DECANOATE
  12. 0 FLUPENHAZINE ENANTHATE
  13. 11 FLUPHENAZINE HYDROCHLORIDE: Modecate, Moditen, Anatensol, Dapotum, Lyogen, Omca, Pancinol, Siqualone, Permitil, Prolixin, Sevinol

Note: il numero 5, FLUNITRAZEPAM (Rohypnol), che è Valium fluorurato, venne recentemente prescritto ad un giovane nell'Australia Oceidentale e venne poi incolpato per il suo conseguente decesso.
Il Valium (Diazepam) era il "tranquillante più coinvolto" in vittime di incidenti stradali, secondo gli studi condotti all'Università di Sydney (Prof. Graham Starmer, Quantum, 26 aprile 1988). Una questione ovvia: Che effetto aggravante possono avere le varietà fluorurate a potenza incrementata (Rohypnol) sugli incidenti stradali?
Rohypnol e Valium sono marchi di proprietà della Roche; la Roche era un socio svizzero del cartello della I.G. Farben, ed è probabilmente più famigerata per la terribile tragedia della famiglia Stanley Adams, come accuratamente riportata nel film, Una Canzone per l'Europa.
Il programma della ABC TV, 7.30 Report (12 maggio 1988), raccontò come il sistema penale dell'Australia Occidentale somministrasse regolarmente Serapax e Rohypnol (medicine sinergiche) ai detenuti per "trasformarli in piccoli robot per la maggior parte del tempo" - incluso, venne affermato, durante il periodo di gravidanza.

  1. 2 FLURAZEPAM HYDROCHLORIDE: Dalmane, Dalmadorm
  2. 2 FLUSPIRILINE: Redeptin, Imap
  3. 2 HALOPERIDOL: Haldol, Serenace
  4. 1 PENFLUORIDOL: Semap
  5. 2 PIPAMPERONE: Dipiperon, Propitan
  6. 18 TRIFLUOPERAZINE HYDROCHLORIDE: Amylozine Spansules, Stelabid Elixir, Stelabid Forte pastiglie, Stelazine, Eskazine, Calmazine, Chemflurazine, Clinazine, Fluazine, Novofluazine, Pentazine, Solazine, Trifluoper-EzEts, Triflurin, JatroneuraI, Terfluzin, Terfluzine
  7. 0 TRIFLUPERIDOL
  8. 2 TRIFLUPERIDOL HYDROCHLORIDE: Triperidol, PsicoperidoL

Questo è un totale di 21 composti tranquillanti al fluoro più in addizione 58 marchi dei maggiori prodotti tranquillanti che usano fluoro come ingrediente. Indubbiamente molti altri saranno stati aggiunti alla lista dato che il lavoro a cui ci si riferisce venne pubblicato nel giugno 1977.
Note di rilievo:
Alla Florida International University (Rotton, Tikovsky e Feldman) dimostrarono che "...piccole quantità (0.45 p.p.m.) di soluzione di fluoruro di sodio... danneggiano le caratteristiche senso-motorie della visione" con il conseguente abbassamento nei tempi delle reazioni mentali e fisiche (effetto dei sedativi e dei tranquillanti) (J.A.P., vol 67:2). Questa scoperta risulta importante nella guida di veicoli o nell'utilizzo di macchinari, a meno di altre conseguenze. Nonostante ciò, i tentativi compiuti nell'arco di diversi anni per attirare l'attenzione di quelle autorità ufficialmente responsabili della sicurezza stradale e industriale, hanno incontrato soltanto silenzio e ostruzionismo.
All'inizio del 1987, ricercatori svedesi collegarono gli effetti dei tranquillanti con i difetti dalla nascita, citando (su Lancet) come principali colpevoli i farmaci (Diazepam e Valium) a base di benzodiazepine.

GLI ANESTETICI FLUORURATI
Incoscienza al fluoro
(Il penultimo nel controllo della mente e del comportamento)

Come con i tranquillanti al fluoro, vi sono un numero di anestetici alogenati con cloro e bromo. I modemi anestetici 'popolari' sono quelli elencati sotto, che sono tutti fluorurati. Di nuovo, sono tutti agenti anti-colinergici con effetti progettati e intenzionali sui sistemi nervosi centrali umani, abbinati a depressioni cardiache e di respirazione.

  1. FLUOXENE
  2. ISOFLURANE: Forane
  3. METHOXYFL URANE: Penthrane
  4. ENFLURANE: Ethrane
  5. HALOTHANE: Fluorothane, Somnothane.

Nota: Vi sono studi scientifici che dimostrano come la discendenza degli anestetisti ha un numero di difetti di nascita maggiore che la media del pubblico.
Una statistica significativa nella stabilita connessione tra mortalità perinatale e fluoruro (SIDS).
AIcuni dei pericolosi effetti collaterali riportati nella letteratura medica sugli anestetici al fluoro sono difficili da separare da quegli effetti intesi a indurre uno stato di incoscienza auspicabilmente controllabile. Ad esempio, sotto "effetti tossici" sono elencati "depressione respiratoria", "azione depressiva suI sistema cardiovascolare", "bradicardia e profonda ipotensione", (o abbassamento e cadute della pressione sanguigna), "disfunzioni epatiche" (o danni al fegato), "l'halothane blocca la trasmissione degli impulsi dei nervi attraverso i gangli" (o inibizione del sistema nervoso centrale), e "arresto cardiaco" (o morte).
In altre parole, tutti gli effetti anti-colinergici variamente intesi o variamente inerenti sono indotti dai propellenti al fluoro, dai farmaci al fluoro e/o tranquillanti al fluoro o disinfestanti al fluoro.
Fino a questo momento, i 'dati' di queste pagine illustrano come il fluoro e la fluorurazione sono stati venduti, confezionati e/o prescritti per la credibilità del pubblico e dei professionisti sulle basi della 'salute'. La parte finale riguarda lo stesso alogeno come in realtà è, realmente era e sempre sarà, e come viene impiegato nei prodotti elencati. Esso è uno dei più mortali, multi-funzionali e insidiosi veleni conosciuti dall'uomo.
È significativo, nel contesto del deliberato controllo governativo delle menti e dell'intervento fisico/chimico, notare che in Australia gli agenti pericolosi anti-metabolici al fluoro e gli agenti anti-colinergici beneficiano dell'approvazione di stato e federale e dei sussidi di distribuzione, mentre Ie sicure sostanze nutritive, vitalmente necessarie per combattere e riparare i danni sistemici cronici provocati dalle 'medicine libere', sono disponibili per le vittime solo a costi considerevoli. Inoltre, la stessa burocrazia che ha approvato gli 'assassini', ha cercato di restringere l'accesso pubblico a questi rimedi. Alcuni comitati locali arrivano a violare Ie leggi sulle prescrizioni mediche e distribuiscono liberamente pastiglie di fluoruro di sodio per i bambini senza nessuna avvertenza, ancor meno senza nessun consiglio sugli antidoti.
E gli stessi strumenti governativi e i 'capi' dei ministeri che si oppongono alla pronta disponibilità dei supplementi nutrizionali sono gli stessi funzionari pubblici che falsificano, imbrogliano, frodano, infamano, diffamano, ricattano e forzano la distribuzione o costringono l'assunzione di fluori e di prodotti che contengono fluoro; lo stesso vale per quelli che, contrariamente alla Costituzione Australiana (Sezione 51, xxiiiA) hanno legiferato l'immissione di prodotti chimici nelle nostre acque potabili.
Riassumendo quanto sopra, le medicine assassine sono approvate, incoraggiate o forzate e sponsorizzate, mentre i vitali rimedi nutrienti e metaboliti (resisi necessari dai pericolosi medicinali 'liberi') non ricevono sussidi ma spesso sono ufficialmente scoraggiati ed ostacolati.

STERMINATORI FLUORURATI
La morte al fluoro (L'ultima nel controllo della mente e del comportamento).

Come i tranquillanti e gli anestetici, i gas chimici per uso bellico sono alogenati. I gas per l'ordine pubblico, i gas lacrimogeni, contengono sia cloro (clorurati: ad esempio, il Mace) o bromo (brominati) come alogenati, ma i mortali gas nervini Soman e Sarin, sviluppati in Germania (I.G. Farben), sono entrambi fluorurati e rimpiazzarono il precedente Tabun a base di cloro per la loro velocità ed efficacia nell'eliminare il nemico, tramite il loro agente anti-colinergico ad effetto immediato.

  1. SARIN: Isopropyl methylphosphonofluoridate
  2. SOMAN:Pinacolyl methylphosphonofluoridate. La morte quasi immediata causata dall'esposizione ai gas nervini e il risultato del 'blocco' istantaneo della catalisi e dell'azione dei nervi da parte dei gas al fluoro, da un effetto acuto anti-colinergico ('blocco' enzimatico) e la conseguente cessazione delle funzioni del cuore e dei polmoni.

Includiamo qui due composti medicali al fluoro chiamati:

  1. DYFLOS (Di-isopropyl fluorophosphate): Progettato per trattare, tra I'altro, il glaucoma negli occhi, e descritto nella letteratura come un "irreversibile inibitore colinesterase (agente anti-colinergico) e gli effetti tossici possono essere prolungati. La tossicità del sistema avviene dopo l'inalazione del vapore".
  2. FLUOROURACIL: L'uracil è un metabolita umano essenziale. Viene fluorurato in un ultimo tentativo di controllare la crescita e/o per distruggere Ie cellule cancerose attraverso il 'blocco' dell'attività enzimatica (DNA e RNA). "L'effetto tossico è grave e talvolta fatale. È spesso paradossale nell'azione e provoca il cancro. Gli effetti collaterali, tutti gravi e numerosi, sono quelli associati ad altri agenti a base di fluoro visti in precedenza.

Le conseguenze fisiologiche che si presentano a questa deliberata fluorurazione di un metabolita umano illustra il pericolo mortale di ogni processo di fluorurazione ma, in particolare, la fluorurazione di un metabolita vitale (che lo rende ad azione anti-metabolica), di un elettrolita umano o un nutrimento essenziale come l'acqua.

  1. FLUOROACETAMIDE (Composto 1081): Un altro esempio di metabolita vitale, 'acetamide' che viene convertito (alogenato) in un potente anti-metabolita con la fluorurazione.
    In Inghlilterra, questo prodotto, un cugino chimico vicino a quanto usato per la fluorizzazione delle acque potabili, dei dentifrici, ecc., "è ristretto allo sterminio dei ratti sulle navi e nelle fogne".
  2. ACIDO IDROFLUOROSILICICO (acido fluorosilicico, acido idrofluorico): Un "prodotto tossico" dagli scarti dell'industria dei fertilizzanti, viene ora usato per la fluorizzazione dell'acqua potabile.
    È riportato sulla letteratura medica, "Attenzione: Pericoloso Inalare. L'inalazione dell'acido idrofluorosilicico da vestiario di cotone impregnato può causare danni irreversibili ai polmoni in un minuto" data la sua attività anti-colinergica.
  3. FLUORURO DI SODIO: Un prodotto di scarto dell'industria dell'alluminio e usato nella fluorizzazione dell'acqua potabile, questa pericolosa e intrattabile spazzatura è diventata, a forza di promozione e di astuta rieducazione del pubblico, l'ingrediente attivo nei pesticidi fluorurati, nei funghicidi, nei nematocidi, nei roditoricidi, negli anestetici, nei tranquillizzanti, nei medicamenti fluorurati (farmaceutici), in numerosi prodotti industriali e domestici, dentifrici, gel e sciacqui al fluoro.
    In altre parole, il fluoruro di sodio è talmente parte del guadagno multimiliardario dell'industria e della farmaceutica che ogni ritirata per qualsiasi ragione da parte dei promotori, dei sostenitori del fluoro o da chiunque altro abbia appoggiato tutto questo per qualunque motivo, è impossibile su basi finanziarie, su quelle della reputazione ed e impensabile su basi legali.
  4. FLUOROACETATO DI SODIO (Composto 1080, come il numero 5, sopra): Questo sembra essere lo 'sterminatore' preferito per roditori, ecc., sulle basi conclamate che è leggermente meno pericoloso per gli uomini. Morire con il 1080 prenderà un po' più di tempo e potrà essere leggermente meno doloroso che il decesso con il 1081. Sarà comunque non meno permanente.
  5. SILICOFLUORURO DI SODIO: Questo prodotto di scarto dell'industria dei fertilizzanti viene usato nella fluorizzazione dell'acqua potabile. Per le leggi internazionali deve essere rimosso dai fertilizzanti così che i pascoli, le coltivazioni, le pecore e le mandrie non ne siano avvelenate. Il fatto che poi venga venduto per essere eliminato attraverso i reni della popolazione non è materia di competenza internazionale. Fino a quando non venne trovato questo utilizzo più proficuo, è stato usato quasi esclusivamente come insetticida e roditoricida - uno sterminatore.

Mentre queste tesi sono dirette alle fondamenta, dov'è più facile che la gente possa venirne affetta (come risultato dell'essere schermata dalla verità), ci sarà chi, mantenendo il ridicolo ma instillato 'complesso di referenze', necessiterà di verificarne il contenuto. Sarà semplice per loro, con le loro fonti o con quelle della biblioteca pubblica, senza influenze suggerite dall'autore.
Detto ciò, l'autore riconosce di considerevole valore le seguenti referenze che sostengono queste tesi:

  • The Extra Pharmacopoeia, Martindale, edizioni n.2S e 27</li>
  • Encyclopaedia Britannica, edizione n.15
  • The Unseen Hand, di Ralph Epperson</li>
  • The Case Against Fluoridation, di Lee Hardy
  • Operation Mind Control, di Walter Bowart</li>
  • World Without Cancer, di G. Edward Griffin
  • The Crime and Punishment of I.G. Farben, di Joseph Borkin</li>
  • Alcune irrefutabili, incontestabili corrispondenze, affermazioni e documenti scientifici dell'autore.

Fino a che ci furono le attività parlamentari di Harley Rivers Dickinson, Membro per il South Barwon (Victoria), che suggerirono le ricerche che portarono alla stesura di queste tesi, è conveniente che l'epilogo si debba riferire ad un lavoro più rappresentativo sullo stesso soggetto (fluorizzazione degli acquedotti) da parte dello stesso Membro nello stesso Parlamento.
Nel febbraio 1983, Harley Dickinson pose due "interrogazioni" al Ministro della Sanità, T. Roper, nell'interesse dei costituenti del suo distretto di Geelong. La prima questione era in 10 parti e la seconda in 8 parti, permettendo alcune scuse per il ritardo nel preparare risposte comprensibili.
Le risposte vennero fornite e riportate sull'Hansard del 7 aprile 1988 dal destituito T. Roper, per conto dell'attuale Ministro della Sanità, D. White, più di cinque anni dopo le interrogazioni un perido di attesa intollerabile in materia di salute, anche se le risposte fossero state date in modo genericamente responsabile, quali certamente non furono.
Senza entrare nei dettagli delle domande e delle risposte, avendo sottolineato l'estremo e pericoloso lassismo del Governo dello Stato di Victoria, sarà sufficente evidenziare che le risposte variarono dalle menzogne sui brevetti a involontarie ammissioni di frode ministeriale; dai ripetuti riferimenti ad 'evidenze' provatamente fraudolenti, ad accurate ma selezionate 'citazioni' delle evidenze nella letteratura; dall'ammissione di scorrettezze della burocrazia di Victoria ad asserzioni prive di fondamento.

CONCLUSIONE

Questa storia è piena di circostanze che si sovrappongono, si intrecciano, si incastrano al di là di ogni statistico o ragionevole legame di caso o coincidenza. Perseguendo ogni sfaccettatura, ogni viale tortuoso, dalla "Dichiarazione Dickinson" come punto di partenza, il ricercatore incontrerà confusione e dubbi e ancora molte incredibili informazioni.
La storia di Cecil Rhodes, degli allievi di Rhodes e dei suoi destinatari, la Fabian Society, i Bilderbergers, la riserva Federale degli USA, gli Illuminati, le banche internazionali, la Casata dei Rothschild, e la General Aniline and Film, sono appena alcuni dei 'viali' che vanno esplorati e che vi terranno con i capelli 'ritti fino alla fine'!