Sicurezza ipersensibile

Numero Nexus #30
Pagina 6
Data di uscita luglio-agosto
Anno 2000
Fonte ABCNews.com, 26 settembre 2000; Intelligence, 26giugno 2000


Nuovi scanner per stupefacenti ed esplosivi, talmente sensibili da potervi dire persino se alcuni giorni fa avete toccato un oggetto pericoloso, potrebbero presto arrivare negli aeroporti. Gli accessi analizzatori sono più veloci, più accurati e meno invasivi di qualunque altra tecnologia attualmente disponibile.
Il problema é che le macchine proposte per tale lavoro sono troppo sensibili. I nuovi detector in fase di sperimentazione offrono una rilevazione a livello di singola molecola o parte per trilione dei composti chimici relativi a stupefacenti od esplosivi - il che evoca lo spettro di risultati falsamente positivi.
È risaputo che oltre il 90 per cento delle banconote statunitensi in circolazione hanno minuscole tracce di cocaina, Bill Anthony, portavoce delle Dogane statunitensi, ha raccontato una storia riguardante una macchina che aveva provato una volta, la quale analizza il denaro in cerca di tracce di stupefacenti, ma che invece gli ha fornito una lezione su quante volte, in una settimana, passano probabilmente di mano i vostri dollari in banconote.
“Prendemmo un po’ di denaro del nostro sovrintendente - lo tirammo fuori da un registratore di cassa - e mostrava tracce di droga. Ci misi anche il mio, ed anche quello mostrava tracce di droga,” ha detto.
Un test simile condotto in Gran Bretagna ha riscontrato risultati simili.