Per modificare questa pagina devi aver effettuato il login.
Accedi oppure Registrati


Editoriale

È dura immaginare che appena qualche settimana fa mi stavo inerpicando attraverso i tunnel e i pozzi d'aerazione della Grande Piramide, stavo navigando sul Nilo e mercanteggiando coi venditori di strada. Cosa posso dirvi, se non che il viaggio "Egitto Misterioso" con John Anthony West é andato ben oltre ogni mia aspettativa. Ogni cosa — i dettagli organizzativi per il nostro gruppo di trenta persone, i templi e le tombe, il cibo, la gente nel nostro gruppo più quella del luogo — era semplicemente fantastica. Potrei andare avanti, ma basti dire che abbiamo tutti trascorso un gran periodo. Se sentite il desiderio di visitare l'Egitto—e voleste farlo con persone affini, come si deve e comodamente, e con una guida turistica al passo coi tempi che ad ogni sito vi fa trascorrere dei momenti di qualità — allora fate uno dei viaggi organizzati da John Anthony West. Ne effettua diversi all'anno, e valgono ogni lira spesa! Visitate il suo sito web presso www.trueorigins.net/jaw/travel.htm. Catherine ed io, prima di incontrare il gruppo al Cairo, abbiamo anche visitato la Turchia. Avevamo soltanto pochi giorni, così decidemmo di rilassarci e di esplorare Istanbul. Durante questo periodo abbiamo fatto la conoscenza di Haktan Akdogan, rinomato ricercatore UFO/presentatore TV della Turchia. Sembra che NEXUS avrà presto un'edizione turca nella scuderia delle edizioni in lingua straniera.
L'argomento UFO recentemente ha lasciato il segno presso i media, ad entrambe le estremità dello spettro. Alcune settimane fa, un oscuro gruppo ufologico quasi mai sentito nominare, annunciò in modo drammatico che, causa la scarsità di rapporti UFO, stava per chiudere. Naturalmente, la maggioranza dei media lo ha riportato in tutto il mondo, creando in tal modo l'impressione che gli UFO siano un evento inesistente. Ma quando gli UFO rimangono sospesi per ore sopra la città più grande del mondo alla luce del giorno, alla vista di centinaia di migliaia di persone — com'è accaduto a Città del Messico nel 1991 — il silenzio dei media é assordante, lì 9 maggio, l'UFO Disclosure Project ha tenuto la sua conferenza stampa presso il National Press Club di Washington, DC, dove oltre 20 testimoni militari, dell'intelligence, del governo, delle aziende e del settore scientifico hanno testimoniato sulla realtà degli UFO/veicoli extraterrestri, forme di vita aliena e tecnologie energetiche e di propulsione avanzate. Quasi tutte le organizzazioni dei maggiori media hanno pubblicato articoli, la maggior parte dei quali neutri o positivi. Sinora, l'unico commento negativo da parte di un media é stato un articolo denigratore apparso sul Washington Post, scritto da un certo Joel Achenbach. Probabilmente Joel si aspettava che il resto del branco facesse altrettanto; invece, sorprendentemente, le altre organizzazioni dei media hanno trattato il Disclosure Project quasi con un'aria di rispetto.
Forse che questo é un segno di cambiamento nelle cronache dei media? Speriamo!
Nel frattempo, in questo numero abbiamo parecchio materiale stimolante. Il crescente dibattito sulla sicurezza e l'efficacia delle vaccinazioni ci ha spinto a commissionare un altro articolo che collega i decessi di "bimbi scossi" con le reazioni avverse ai vaccini. Viene inoltre data sempre maggiore attenzione ai coadiuvanti usati in questi ultimi (secondo quanto si asserisce, i coadiuvanti agiscono da "innesco" per il sistema immunitario umano). Quelli basati sul mercurio sono già contestati negli USA e in Europa, e più recentemente è stato messo sotto accurata indagine l'uso dell'alluminio nei vaccini (vedere Science, 26 maggio 2000). Passando ad un argomento del tutto diverso, siamo orgogliosi di presentare l'articolo sulla Tettonica di Espansione Globale. Questa postula che il pianeta Terra sia andato espandendosi sin dall'antichità. Suggerisce che a partire dal periodo Archeano, i continenti si siano separati e allontanati, in modo ordinato e predeterminato, a causa dell'estensione crostale. Spero che, come me, troverete questo concetto affascinante e stimolante. Questo numero contiene inoltre la nostra disamina annuale sul fenomeno dei "cerchi nel grano". Come al solito, ci vengono offerte dozzine di stupefacenti formazioni di geometrica bellezza.
Come al solito, alcune sono contraffazioni, mentre altre, be', non sono rivendicate né spiegate. Colin Andrews, l'autore/ricercatore che viveva in Gran Bretagna ed ora risiede negli USA, quest'anno ha meravigliato e deluso gli appassionati di cerchi con un'affermazione che rispecchiava la sua convinzione secondo la quale l'80% delle formazioni sono dei falsi, mentre il restante 20% sarebbe dovuto al campo magnetico terrestre. Non ha offerto alcuna prova a sostegno di nessuna delle sue affermazioni, lasciando molti ricercatori a grattarsi la testa. Neanche a dirlo, i media globali hanno riportato la notizia alla grande, e ancora una volta milioni di persone credono che il mistero sia stato "risolto". Assicuratevi di visitare www.cropcircleconnector.com in Internet per vedere tutte le formazioni, a colori, insieme ad ulteriori informazioni.
Il mistero continua. Lunga vita al mistero!

Duncan